Domande frequenti su FIV

Essendo la tecnologia di riproduzione assistita più utilizzata al mondo dalle coppie che cercano di avere un figlio, non sorprende che ci siano molte, molte domande sulla fecondazione in vitro (FIV)!

Abbiamo selezionato le domande TOP che riceviamo:

  • Cos’è la FIVET e come funziona?
  • La procedura di FIVET è dolorosa?
  • Quanto tempo ci vuole per rimanere incinta attraverso la FIVET?

Cos’è la FIVET e come funziona?

La FIVET è il trattamento per l’infertilità più efficace e comunemente praticato al mondo.

La FIVET è una sequenza di procedure che prevede la fecondazione di un ovulo al di fuori del corpo della donna in un laboratorio specializzato. Spesso viene eseguita dopo il fallimento di altri metodi di tentata gravidanza.

Per cominciare, i farmaci per la fertilità sono solitamente prescritti per aiutare a stimolare lo sviluppo dell’ovulo. Anche se una donna non ha problemi di ovulazione, il farmaco aiuta a produrre più di un ovulo, il che migliora il tasso di gravidanza. Di solito si prelevano dalle ovaie da 10 a 20 uova con un piccolo ago. Le uova sane e mature vengono miscelate con un mezzo speciale e lo sperma in un laboratorio specializzato per fecondare le uova. In media, circa due terzi delle uova raccolte sono abbastanza mature per essere fecondate.

Ci sono due modi per fecondare un uovo:

  • Inseminazione convenzionale, dove l’ovulo e lo sperma vengono combinati in una capsula di vetro di Petri e poi incubati.
  • L’altra opzione è l’iniezione intracitoplasmatica (ICSI), in cui lo sperma viene iniettato nell’ovulo con un ago e un sofisticato microscopio operativo. L’ICSI viene utilizzato circa il 70% delle volte quando la fecondazione è meno probabile a causa di fattori come la scarsa qualità dello sperma o il fallimento della precedente FIVET.
This image has an empty alt attribute; its file name is top-questions-fiv-1024x616.png

L’equipe di FIVET (medici ed embriologi) deciderà quale approccio utilizzare in base a molteplici fattori legati alla coppia in FIVET. Entrambi i metodi hanno all’incirca lo stesso tasso di successo.

Una volta che gli embrioni si sono sviluppati, vengono esaminati e classificati da un embriologo specializzato. Un embrione di alta qualità viene selezionato per il trasferimento; altri embrioni di buona qualità possono essere congelati per un uso successivo. Il trasferimento dell’embrione di solito avviene 5 o 6 giorni dopo il prelievo dell’uovo, ma a volte prima, il secondo o il terzo giorno. Un singolo embrione viene solitamente trasferito nell’utero per evitare una gravidanza multipla, che comporta un rischio maggiore di complicazioni sia per i neonati che per le madri. Si spera che in un giorno o due l’embrione si schiuderà e si impianterà nel rivestimento dell’utero, dove continuerà a svilupparsi in un feto.

Circa 12 giorni dopo un trasferimento di embrioni, verrà eseguito un test di gravidanza ematico e, se la gravidanza è confermata, verranno eseguiti esami del sangue ed eventualmente ecografie per confermare la vitalità e se c’è una gravidanza multipla. Se la gravidanza appare normale a 9-10 settimane, sarete indirizzate alla vostra ostetrica!

Per saperne di più sull’intero processo, leggete il nostro articolo: Come funziona la FIVET, passo dopo passo?

La procedura di FIVET è dolorosa?

No.

Ci sono alcune fasi del processo di FIVET che possono causare un lieve disagio, come descritto di seguito. È molto raro provare qualcosa di più di un dolore minore.

La maggior parte dei farmaci per la fertilità sono somministrati per iniezione. Oggi usano una tecnologia facile da amministrare – come una penna – che è un miglioramento rispetto a quelle date qualche anno fa.

Il prelievo degli ovuli è una procedura chirurgica che prevede la rimozione degli ovuli dalle ovaie. Si usa un piccolo ago che passa attraverso la parte superiore della vagina in un’ovaia e poi nell’altra. Un anestesista monitorerà attentamente la vostra sedazione endovenosa e non dovreste sentire alcun dolore o disagio durante il processo, che dura meno di 30 minuti.

This image has an empty alt attribute; its file name is FIV-FAQ-1024x616.png

Il giorno dell’intervento si possono verificare leggeri crampi, che di solito scompaiono il giorno successivo. Si può avvertire una sensazione di pienezza e/o di pressione dovuta all’espansione delle ovaie attraverso la stimolazione ovarica, che può durare per alcune settimane.

Il trasferimento embrionale utilizza un catetere morbido, flessibile e sottile per trasferire l’embrione nell’utero. Un’ecografia addominale assicura che la punta del catetere collochi l’embrione nel posto migliore per l’impianto. Il dolore e il disagio sono rari, e l’esperienza è stata paragonata a come ci si sente ad avere un Pap test.

Quanto tempo ci vuole per rimanere incinta con la FIV?

Un ciclo di FIVET dura circa due mesi. Le donne sotto i 35 anni rimarranno incinte e avranno un bambino con il primo prelievo di ovociti tramite FIVET e il successivo trasferimento di embrioni per circa la metà del tempo.

Le donne che non rimangono incinte dopo il primo ciclo di FIVET hanno ancora ottime possibilità di rimanere incinte nel secondo e terzo ciclo di FIVET e oltre. Molti fattori influenzano la capacità di rimanere incinta e di avere un bambino sano attraverso la FIVET. Di solito il vostro medico può darvi delle ragioni per non rimanere incinta e spiegarvi le vostre possibilità di avere un bambino attraverso la FIVET.

This image has an empty alt attribute; its file name is inseminiation-ovule.png

L’età è il fattore più importante nel tasso di successo della FIVET. Le percentuali medie di nascite per FIVET in base all’età sono :

  • 10% per le donne sotto i 35 anni
  • 3% per le donne tra i 35 e i 37 anni
  • 1% per le donne tra i 38 e i 40 anni
  • 7% per le donne tra i 40 e i 42 anni
  • 10 % per le donne oltre i 42 anni

Oltre a queste statistiche, è importante notare che il tasso di successo cumulativo di un parto vivo aumenta con cicli di FIVET aggiuntivi per tutte le donne. Tuttavia, il tasso di successo rimane inferiore per le donne più anziane. Inoltre, i Centri per il controllo delle malattie (CDC) hanno recentemente osservato che il tasso di successo della FIVET per ogni categoria di età è aumentato negli ultimi anni con il progredire delle tecniche e dell’esperienza.

Dovreste anche essere in grado di chiedere a qualsiasi clinica della fertilità il loro tasso di successo nella FIVET. Tenete presente che i tassi di successo delle cliniche variano a seconda delle caratteristiche dei loro pazienti e dell’individualizzazione della loro cura, quindi questo non dovrebbe essere l’unico fattore da considerare nella scelta di una clinica della fertilità.

Molte coppie non hanno successo la prima volta e la continuazione dei cicli di FIVET comporta spesso l’acquisto di un ciclo di trattamento separato ogni volta che non funziona. Mentre la maggior parte dei pazienti sceglie di finanziare il proprio trattamento un ciclo alla volta, la scelta di un piano multiciclo offre maggiori possibilità di successo della FIVET e un costo inferiore per ciclo.

Approfittate di una
pre-diagnosi GRATUITA!

Su richiesta e senza
alcun obbligo da parte vostra.

Consultazione gratuita al 100%. Analizziamo la vostra situazione, le vostre esigenze e aspettative. E stimiamo il budget necessario per : Volo + Hotel + Taxi + Chirurgia.

In ogni momento, si rimane sempre in totale controllo del processo. Serenità totale.