Prezzo della fecondazione in vitro in Tunisia

Scritto da Mora Risitas

Tutto sulla fecondazione in vitro in Tunisia! Qual è il prezzo medio a Tunisi? I nostri consigli per una fecondazione in vitro di successo in Tunisia.

Miglioreclinica.com ti informa sulla fecondazione in vitro in Tunisia e ti aiuta a prenotare un’operazione con chirurghi qualificati. Questo contenuto è fornito solo a scopo informativo e non è destinato a sostituire il consiglio di un professionista medico.

Prezzo di una fecondazione in vitro in Tunisia

Il costo medio di una fecondazione in vitro in Tunisia a Tunisi è di 3100 €. Il prezzo minimo è 2900 € e il prezzo massimo è 3300 €.

InterventoPrezzo TunisiaPrezzo Italia
Fecondazione in vitro3100 €3850 €

Cos’è la fecondazione in vitro?

Affinché una gravidanza avvenga naturalmente, l’ovaio rilascia un uovo all’ovulazione, che viaggia nelle tube di Falloppio dove incontra lo sperma e viene poi fecondato. L’uovo fecondato entra nella cavità uterina dove si impianta nel rivestimento spesso dell’utero (l’endometrio).

Con il trattamento FIVET (fecondazione in vitro), le ovaie vengono stimolate a produrre un certo numero di ovuli che vengono poi raccolti e mescolati con lo sperma in laboratorio, permettendo la fecondazione. Gli embrioni in via di sviluppo sono strettamente monitorati e gli embrioni più sani sono poi trasferiti nell’utero per l’impianto.

La fecondazione in vitro in Tunisia è una serie di procedure eseguite per trattare l’infertilità, in particolare nelle donne sopra i 40 anni. Può anche essere usato per trattare alcuni problemi di salute come disturbi dell’ovulazione, insufficienza ovarica prematura, danni alle tube di Falloppio, endometriosi, infertilità inspiegabile, fibromi uterini, alterata produzione o funzione dello sperma, precedente sterilizzazione o rimozione delle tube, disordine genetico o conservazione della fertilità per i pazienti con cancro.

Cosa comporta una procedura di fecondazione in vitro (FIVET)?

La fecondazione in vitro in Tunisia è un processo lungo e può richiedere diversi mesi per essere completato. Anche se questa procedura aumenta le possibilità di rimanere incinta, non c’è ancora nessuna garanzia che funzioni per tutti.

Prima di procedere con la FIVET, tu e il tuo partner dovete prima sottoporvi a una serie di test come l’analisi dello sperma, il test della riserva ovarica, lo screening delle malattie infettive, il trasferimento simulato degli embrioni e l’esame della cavità uterina.

Dopo lo screening, sarete entrambi sottoposti a procedure di FIVET:

Farmaci per la fertilità – si tratta di farmaci prescritti per stimolare le ovaie ad aumentare la produzione di ovuli. È necessario produrre diversi ovuli, poiché ci si aspetta che alcuni non si sviluppino o non vengano fecondati dopo il prelievo. Durante questa fase, un’ecografia transvaginale è usata per controllare le ovaie e un esame del sangue sarà anche dato per controllare i vostri livelli ormonali.

I tuoi ovuli saranno recuperati attraverso una piccola procedura chirurgica. Questa procedura sarà eseguita utilizzando la più recente tecnologia ad ultrasuoni per guidare un ago in ciascuna delle tue ovaie per la rimozione degli ovuli. Generalmente, l’anestesia con propofol sarà utilizzata durante la procedura.

Campione di sperma – Al tuo partner sarà chiesto di produrre un campione di sperma che sarà combinato con gli ovuli che hai raccolto per la fecondazione. Se state usando sperma donato, sarà rimosso dal congelatore e preparato nello stesso modo.

Inseminazione – In questa procedura, gli ovuli e gli spermatozoi sono mescolati e conservati in un piatto di laboratorio per la fecondazione. Se le possibilità di fecondazione sono basse, si può ricorrere all’iniezione intracitoplasmatica di sperma (ICSI). In questo caso, un singolo spermatozoo sarà iniettato direttamente nell’uovo; gli ovuli saranno strettamente monitorati per vedere se la fecondazione avviene.

Trasferimento dell’embrione – Una volta che la fecondazione è riuscita, avviene la divisione cellulare; gli ovuli fecondati sono ora chiamati embrioni. Questi embrioni saranno poi trasferiti nel tuo utero da 3 a 5 giorni dopo che gli ovuli sono stati recuperati e fecondati. Per le donne sotto i 40 anni, si possono trasferire uno o due embrioni e per le donne dai 40 anni in su, si possono trasferire un massimo di 3 embrioni. Il numero di embrioni da trasferire deve essere limitato per evitare il rischio di nascite multiple.

Quanto tempo devo rimanere in Tunisia per una procedura di FIVET?

Anche se è consigliabile prendersela comoda dopo il trasferimento degli embrioni, alcune donne sono in grado di riprendere la loro normale routine quotidiana dopo la procedura. Si prega di notare che le visite di controllo programmate con il vostro chirurgo sono essenziali per il vostro recupero e la guarigione e che sarà necessario rimanere in Tunisia per 10-12 giorni. Tuttavia, si dovrebbe anche essere consapevoli dei possibili effetti collaterali:

  • Lo scarico di una piccola quantità di liquido (che può essere chiaro o tinto di sangue) dopo la procedura.
  • Leggeri crampi e/o gonfiore
  • Costipazione
  • Tenerezza del seno

Qual è il tempo di recupero per le procedure di fecondazione in vitro (FIVET) in Tunisia?

12 giorni dopo il prelievo degli ovuli, il tuo medico effettuerà un esame del sangue per verificare se sei incinta. Avrete quindi bisogno di rimanere un po’ più a lungo dopo la FIVET per assicurarvi che tutte le procedure siano pienamente riuscite.

Che tipo di follow-up è richiesto per le procedure di fecondazione in vitro (FIVET) in Tunisia?

La consulenza è molto importante quando si usa la FIVET; tutti dovrebbero capire che non tutte le procedure di FIVET hanno successo. Si raccomanda vivamente che le coppie ricevano una consulenza adeguata durante e dopo il trattamento di FIVET.

Qual è il tasso di successo delle procedure di fecondazione in vitro (FIVET) in Tunisia?

Il tasso di successo della FIVET dipende da una serie di fattori, tra cui l’età della madre, lo stile di vita, la causa dell’infertilità e la storia riproduttiva. Il 40% delle donne sotto i 35 anni avrà successo, il 25% delle donne tra i 36 e i 41 anni avrà successo e solo il 4% delle donne sopra i 42 anni avrà successo. Dovresti anche capire che il tasso di gravidanza non è esattamente lo stesso del tasso di nascite vive. Inoltre, devi essere consapevole che la FIVET comporta alcuni rischi minori, per esempio, potresti avere nausea o vomito, difficoltà respiratorie, svenimenti, dolori di stomaco e gonfiore, e un possibile aumento di peso.

Ci sono alternative alle procedure di fecondazione in vitro (FIVET) in Tunisia?

La fecondazione in vitro non è l’unico trattamento possibile per l’infertilità. Altri trattamenti di fertilità da considerare possono includere:

Inseminazione intrauterina – comunemente chiamata inseminazione artificiale. In questa procedura, lo sperma viene inserito nel tuo utero attraverso la cervice al momento dell’ovulazione.

Chirurgia – in alcuni casi, uomini e donne hanno bisogno di un intervento chirurgico correttivo se i loro organi riproduttivi stanno causando problemi di fertilità. Queste opzioni chirurgiche correttive possono aiutare senza la necessità di altri trattamenti di infertilità.

Cambiamenti dello stile di vita – invece del trattamento dell’infertilità, il tuo specialista della fertilità può suggerire una serie di cambiamenti dello stile di vita che possono essere la causa dei problemi. Questi possono includere la riduzione del peso, la riduzione del consumo di alcol e la cessazione del fumo.

Approfittate di una
pre-diagnosi GRATUITA!

Su richiesta e senza
alcun obbligo da parte vostra.

Consultazione gratuita al 100%. Analizziamo la vostra situazione, le vostre esigenze e aspettative. E stimiamo il budget necessario per : Volo + Hotel + Taxi + Chirurgia.

In ogni momento, si rimane sempre in totale controllo del processo. Serenità totale.

Informazioni sull'autore

Mora Risitas

Mi chiamo Mora Risitas. Ho più di 10 anni di esperienza come marketing manager nel settore medico. Ho lanciato con successo diversi prodotti sul mercato, compresi i dispositivi medici, e ho una grande passione per le vendite e il marketing.