Trapianto di midollo osseo in Turchia

Stai considerando un trapianto di midollo osseo in Turchia? Tutto quello che devi sapere sul trapianto di midollo osseo a Istanbul: procedura, costi, recupero. Ottieni un preventivo gratuito per un trattamento di successo a Istanbul.

MiglioreClinica.com ti informa sul trapianto di midollo osseo in Turchia e ti aiuta a prenotare un’operazione con chirurghi turchi qualificati. Questo contenuto è fornito solo a scopo informativo e non è destinato a sostituire il consiglio di un operatore sanitario.
Table of content
 [show]

    Quanto costa un trapianto di midollo osseo a Turchia?

    Un trapianto di midollo osseo autologo è meno costoso di un trapianto allogenico, che richiede la ricerca di un donatore e un numero maggiore di test.

    Ecco perché, a seconda del tipo di trapianto di midollo osseo richiesto, il costo di questo trattamento varia tra i 25.000 e i 65.000 euro. Al di fuori dell’India, la Turchia è il paese europeo più economico per il trapianto di midollo osseo, fino a tre volte più economico che in Europa.

    Trapianto di midollo osseo in TurchiaA partire da 25.000€

    Introduzione

    Il trapianto di midollo osseo è una procedura medica vitale per molti pazienti affetti da malattie gravi come la leucemia (tumore del sangue), altri tumori o alcune patologie ereditarie.

    Quando altri trattamenti non hanno portato alla cura attesa, il trapianto di midollo osseo (BMT) è talvolta l’unica possibilità per salvare un paziente.

    Questa procedura, che mira a sostituire le cellule staminali del paziente, eventualmente da parte di un donatore sano , riguarda più di 50.000 pazienti all’anno nel mondo, di cui 32.000 in Europa.

    Dotata delle migliori tecnologie di trapianto a prezzi accessibili , la Turchia accoglie pazienti da tutto il mondo, offrendo loro, durante un viaggio medico, un’ulteriore speranza di guarigione.

    Cos’è un trapianto di midollo osseo?

    Il midollo osseo è una sostanza morbida e spugnosa situata all’interno delle ossa . Distinguiamo il midollo osseo bianco dal midollo osseo rosso.

    Quest’ultima, composta da cellule staminali emopoietiche, produce le varie cellule del sangue essenziali per il corretto funzionamento dell’organismo (globuli bianchi, globuli rossi, piastrine).

    Quando il midollo osseo non funziona correttamente a causa di malattie come la leucemia o l’anemia aplastica, può essere necessario un trapianto di midollo osseo (o trapianto di cellule staminali o trapianto di cellule ematopoietiche).

    Il processo consente di sostituire il midollo malato o danneggiato con cellule sane provenienti dal paziente stesso, da un donatore compatibile e sano o addirittura da un cordone ombelicale.

    L’obiettivo di questo intervento è ripristinare la normale produzione di cellule del sangue e rafforzare il sistema immunitario del paziente .

    Quale malattia richiede un trapianto di midollo osseo?

    Il trapianto di midollo osseo è destinato ai pazienti affetti da gravi malattie del sistema sanguigno e da alcuni tipi di cancro. Si rivolge a uomini, donne e bambini.

    Ecco le principali malattie per le quali può essere necessario un trapianto di midollo osseo:

    • Leucemia (linfoblastica, mieloide);
    • Linfomi ;
    • Mieloma multiplo ;
    • Sindromi mielodisplastiche (MDS) e sindromi mieloproliferative (MPS);
    • Anemia grave (aplastica, del calice , di Fanconi );
    • Talassemia ;
    • Carenze immunitarie .

    Questa pratica può essere utilizzata anche per riprodurre cellule gravemente danneggiate in seguito a trattamenti pesanti come la chemioterapia o la radioterapia, per curare un’altra malattia (cancro al seno, sclerosi multipla, ecc.)

    Quali sono i diversi tipi di trapianto di midollo osseo eseguiti in Turchia?

    Gli stabilimenti turchi, specializzati nelle procedure di trapianto di midollo osseo, sono, come i loro omologhi europei, attrezzati per eseguire tutti i tipi di trapianti esistenti.

    Trapianto di midollo osseo autologo

    In un trapianto di midollo osseo autologo , o autotrapianto , il paziente riceve un trapianto delle proprie cellule staminali sane . Questi vengono generalmente raccolti prima del trattamento antitumorale intensivo, quindi reiniettati al termine di esso per ripristinare il sistema immunitario e la produzione di piastrine.

    Trapianto di midollo osseo allogenico

    Il trapianto allogenico di midollo osseo prevede il trasferimento di cellule staminali da un donatore compatibile al paziente . Questa procedura viene utilizzata per sostituire il midollo osseo difettoso o malato del paziente con cellule staminali sane per ripristinarne la normale funzione.

    Esistono diverse tipologie di trapianto di midollo osseo allogenico a seconda della provenienza del donatore :

    • il donatore è un parente stretto pienamente compatibile (spesso un fratello o una sorella). Se questo donatore è un gemello del paziente , si parla di trapianto singenico (isograft). Come accennato in precedenza, le cellule staminali possono provenire anche dal cordone ombelicale ;
    • il donatore è un parente stretto, ma la compatibilità degli antigeni tissutali non è completa (50%) . Questo cosiddetto trapianto aploidentico richiede mezzi tecnici aggiuntivi;
    • il donatore non ha legami familiari, ma è pienamente compatibile ;

    Come avviene un trapianto di midollo osseo in Turchia?

    Il decorso di un trapianto di midollo osseo varia a seconda del tipo di trapianto considerato.

    Processo di trapianto di midollo osseo autologo in Türkiye

    In primo luogo, viene effettuata una raccolta sicura delle cellule staminali del paziente, sia mediante intervento chirurgico dall’osso iliaco (anestesia generale), sia mediante un semplice esame del sangue (sangue periferico) dopo la stimolazione con farmaci.

    I morfologi isolano le cellule staminali che vengono poi purificate e poi congelate.

    Una volta che il paziente ha completato il trattamento intensivo (chemioterapia o radioterapia), gli vengono iniettate nuovamente le cellule sane . L’innesto viene generalmente somministrato durante l’intervento chirurgico, direttamente nel midollo osseo utilizzando un catetere (tubo sottile e flessibile) o mediante infusione in una vena.

    Procedura di un trapianto di midollo osseo allogenico in Türkiye

    Prima di beneficiare di un trapianto, il paziente è preparato ad aumentare le possibilità di successo. Viene somministrata la chemioterapia , la cui durata dipende dall’origine delle cellule staminali (tra 6 e 9 giorni). Il suo obiettivo è sradicare eventuali cellule tumorali rimaste nel midollo osseo in modo che possano essere sostituite da cellule sane.

    Appena terminata la chemioterapia, il giorno successivo, viene effettuato il trapianto di midollo osseo in vena , come per una trasfusione, lentamente e sotto controllo medico.

    In tutti i casi, il paziente è sotto stretto monitoraggio per le 24 ore successive al trapianto.

    Quali sono i rischi di un trapianto di midollo osseo?

    Dopo un trapianto di midollo osseo, la complicanza più comune è il rigetto e riguarda i trapianti da donatore (allogenici). Per limitare questo rischio di rigetto, al paziente viene somministrato un trattamento a base di immunosoppressori . Si tratta di farmaci progettati specificamente per prevenire la risposta immunitaria del corpo alle cellule estranee.

    Come per ogni procedura medica, viene preso in considerazione il rischio di infezione . Per evitare ogni possibile complicanza, il paziente rimane isolato in una stanza sterile e riceve le cure e le cure mediche necessarie sia per prevenirle che per curarle.

    Perché scegliere la Turchia per un trapianto di midollo osseo?

    La Turchia, e in particolare Istanbul, questa città ricca di strutture sanitarie, adagiata vicino all’imperdibile Bosforo, è una destinazione sempre più ambita per il turismo medico. E per una buona ragione!

    Da diversi decenni la Turchia si è affermata come leader europeo nel successo dei trapianti di midollo osseo . A livello globale compete con Stati Uniti, Germania e Israele.

    Molti ematologi di fama mondiale esercitano in Turchia. Hanno una solida esperienza in oncoematologia , alcuni praticano questa disciplina da più di 30 anni.

    Gli ospedali turchi soddisfano i rigorosi standard della medicina moderna , come dimostra il conseguimento di numerosi accreditamenti internazionali. I centri di trapianto di cellule staminali in Turchia sono anche certificati dall’EBMT (Gruppo Europeo per i Trapianti di Sangue e Midollo Osseo).

    Inoltre, i costi dei trattamenti in Turchia sono notevolmente inferiori a quelli di molti paesi europei, spesso più economici del 50% , rendendoli più accessibili, senza comprometterne la qualità.

    Rinomati per il loro approccio personalizzato e attento ai pazienti internazionali, le cliniche e gli ospedali di Istanbul e di altre città turche offrono programmi di supporto completi.

    Quanto tempo dovresti rimanere in Turchia dopo un trapianto di midollo osseo?

    Nel caso di trapianto di midollo osseo autologo , la permanenza in Turchia è di circa 70 giorni . Il ricovero, che dura generalmente 45 giorni, è seguito da un monitoraggio medico ambulatoriale. Ciò richiede la permanenza in Türkiye per circa altre tre settimane.

    Nel caso di trapianto di midollo osseo allogenico (donatore non familiare), la durata totale della degenza raggiunge i 120 giorni , compresi due mesi di ricovero ospedaliero.

    Come scegliere il miglior ospedale per il trapianto di midollo osseo a Türkiye?

    Per selezionare la struttura più appropriata per il vostro trattamento di trapianto di midollo osseo, dovreste informarvi su diversi punti:

    • I tipi di trapianti di midollo osseo eseguiti lì;
    • L’eventuale limite di età del paziente ; alcuni centri di trapianto di midollo osseo non si prendono cura dei pazienti sotto i 16 anni ;
    • L’esperienza del/i medico/i;
    • Il costo dell’assistenza complessiva per il trapianto, inclusa l’eventuale ricerca di un donatore.

    Approfittate di una
    pre-diagnosi GRATUITA!

    Su richiesta e senza
    alcun obbligo da parte vostra.

    Consultazione gratuita al 100%. Analizziamo la vostra situazione, le vostre esigenze e aspettative. E stimiamo il budget necessario per : Volo + Hotel + Taxi + Chirurgia.

    In ogni momento, si rimane sempre in totale controllo del processo. Serenità totale.


    Domande frequenti

    Qual è il tempo di recupero dopo il trapianto di midollo osseo in Turchia?

    In genere, il tempo di recupero dopo un trapianto di midollo osseo è di 2 mesi. Il nuovo midollo osseo inizia a produrre cellule del sangue circa 20 giorni dopo la procedura, ma potrebbero essere necessari dai 6 ai 12 mesi prima che ritornino ai livelli normali.

    Qual è il tasso di successo di un trapianto di midollo osseo in Turchia?

    Secondo il professor Betül Tavil da un ospedale di Istanbul, il trapianto di midollo osseo in Turchia è efficace al 90%. Il numero sempre crescente di trapianti di midollo osseo in Turchia dimostra che le strutture turche forniscono trapianti sani e sicuri.

    Quali sono gli effetti collaterali di un trapianto di midollo osseo?

    Un trapianto di midollo osseo può causare effetti collaterali come mal di testa, nausea-vomito, dolore, anemia, calo della pressione sanguigna, mancanza di respiro, febbre o persino infezioni. Più seriamente, potrebbe trattarsi di sanguinamento o di malattia del trapianto contro l’ospite.

    Quanto dura la procedura di trapianto di midollo osseo?

    Da 12 a 36 ore dopo il prelievo dal donatore, l’innesto viene somministrato al paziente per via endovenosa. Dopo l’intervento, che dura dalle 3 alle 4 ore, il paziente esposto a un rischio maggiore di infezione viene isolato in una stanza sterile per 2-4 settimane.

    Quanto tempo devo aspettare per un donatore in Turchia?

    Se sei idoneo a ricevere un trapianto di midollo osseo allogenico da un donatore non consanguineo, il medico avvia una ricerca del donatore tra i 73 registri francesi e internazionali di trapianto di midollo. L’attesa può durare da diverse settimane a diversi mesi.

    Chi può diventare donatore di cellule staminali?

    Chiunque sia in buona salute, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, può donare le cellule staminali. D’altra parte, la probabilità di compatibilità è ¼ tra fratello e sorella, rispetto a 1 su 1 milione con un donatore non consanguineo, da qui l’interesse a testare prima i fratelli del paziente.

    ‍👩‍⚕ Richiedi un preventivo ➡️